Home arrow Tutela Minori

 tutela1 
 

 

 

      Tutela Minori


 

Il servizio di Tutela Minori comprende una serie di interventi che hanno  alla base il concetto di "genitorialita' sufficientemente buona" (Winnicott) rivolti ai minori e alle loro famiglie. Nello specifico prevede attività di stampo psico-socio-educativo riferiti a nuclei famigliari in difficoltà e svolti in collaborazione con altri servizi ed interventi.

Il Servizio, oltre a farsi carico, su richiesta del Tribunale dei Minorenni, di svolgere indagini sociali mirate e specialistiche, realizza i seguenti interventi:

 

 

  • Prescrizioni comportamentali alle famiglie o ai minori con attivazione da parte dei servizi sociali di interventi di sostegno (ADM, supporto psicoterapico...)

  • Realizzazione di interventi di vigilanza e controllo sui soggetti coinvolti nel progetto di tutela

  • Allontanamento del minore dal nucleo famigliare e conseguente affido a famiglie o inserimento in comunità.


tutela2_jpg


 

 

 

          Aree di intervento

 

Penale Minorile

  • Affidi Familiari

  • Vigilanza e protezione dei minori

  • Progettazione e attivazione di servizi di ADM

  • Inserimenti in comunità socio-educative o terapeutiche


 

tutela3                 

 

 

  

        Obiettivi del servizio

 

 Oltre all'attenzione quotidiana nell'azione puntuale sulla casistica di competenza, sono ritenuti obiettivi prioritari, a lungo termine del Servizio Tutela Minori del Consorzio lodigiano: 

  • Realizzare interventi caratterizzati da logiche progettuali fortemente personalizzate ed adattate alle esigenze del singolo utente.

  • Realizzare una forte integrazione istituzionale e territoriale tra le diverse agenzie e gli enti che si occupano di minori e famiglie a diversi livelli.

  • Realizzare una condivisione a livello tecnico di metodologie, prassi e procedure che siano utili alla realizzazione di interventi coordinati.

  • Raccogliere, gestire e condividere dati e informazioni.

  • Realizzare attraverso la gestione associata economie di scala.

  • Garantire processi formativi costanti e coerenti, interni ed esterni al servizio.

  • Prevedere e gestire strumenti utili per garantire la continuità del servizio, come fondamento nella realizzazione di interventi professionalmente ed umanamente coerenti.

 

tutela4  

 

 

 

         L'assetto territoriale

 

L'attuale organizzazione dell'equipe tutela prevede, come da piano dei servizi, la presenza di 6 assistenti sociali, 1 educatore professionale ed un coordinatore di servizio. Nello specifico la distribuzione della casistica è attuata secondo una logica territoriale che prevede il seguente assetto:


Operatori

Distretto

Comuni coinvolti

Ass. Sociale 1

Ass. Sociale 2

Lodi città

Lodi

Ass. Sociale 3

Mulazzano

Sordio

Merlino

Comazzo

Cervignano

Casalmaiocco

Zelo Buon Persico

Tavazzano

Boffalora

Cornegliano Laudense

Galgagnano

Montanaso

Ass. Sociale 4


Livraga


Bertonico

Brembio

Ospedaletto Lodigiano

Secugnago

Senna

Turano

San Rocco al Porto


Somaglia

Camairago

Caselle Landi

Maccastorna

Cornovecchio

San Fiorano

Santo Stefano Lodigiano

San Colombano

San Colombano

Ass. Sociale 5


San Martino in Strada



Abbadia Cerreto

Cavenago d'Adda

Corte Palasio

Crespiatica

Mairago

Ossago Lodigiano

Borghetto Lodigiano


Borgo san giovanni

Casaletto Lodigiano

Marudo

Pieve Fissiraga

Salerano sul Lambro

Villanova Sillaro

Lodivecchio

Lodivecchio

Ass. Sociale 6

Casalpusterlengo città

Casalpusterlengo


 

tutela5 

 

 

         Il nostro servizio di Tutela Minori

 

                                                  

 

Il servizio Tutela Minori del Consorzio Lodigiano per i Servizi alla Persona e' stato ufficialmente attivato in data 3 aprile 2006, data coincidente con la cessazione della gestione della casistica in questione da parte della ASL.

Il servizio è gestito in forma associata e coordinata secondo il dettato dell'art. 30 della Legge 267/00, non come una semplice risposta tecnica al problema della "Tutela minori", ma come primo tassello indispensabile per arrivare a realizzare una struttura capace di risposte complessive al problema del disagio minorile considerato nel suo significato più ampio.

Nello specifico gli operatori del servizio gestiscono un totale di 284 casi corrispondente ad un numero di 388 minori.

La suddivisione della forza-lavoro sul territorio ha visto l'accorpamento di 2 o più micro - ambiti, in relazione ad una distribuzione equilibrata di carichi di lavoro tra gli operatori dell'equipe; ad ogni ambito territoriale corrisponde un operatore, fatta eccezione per Lodi città dove gli operatori referenti sono due e per il comune di Casalpusterlengo dove, come concordato con le parti politiche del Comune e la dirigenza del Consorzio, l'assistente sociale della tutela si farà carico, oltre che della gestione dei casi di minori con decreto del Tribunale, anche della casistica priva di Decreto che contempli al suo interno interventi specifici su minori.


 



                                                      

tutela6

 

 


Distribuzione territoriale della casistica

   

 

  


AMBITI

N° CASI

%


SAN ROCCO

LIVRAGA

SAN COLOMBANO



63


22,2


CASALPUSTERLENGO



30


10,6


LODI



85


29,9


SAN MARTINO

BORGHETTO

LODIVECCHIO



50


17,6


MULAZZANO

TAVAZZANO

ZELOB.P



56


19,7



 

284



 100,00

" A tutti i bambini e ragazzi arrabbiati e non capiti"
che in questi anni incontreremo sul nostro cammino.

"Al bambino triste,solo, spaventato e abbandonato
che sta spesso alla base anche di tante nostre paure adulte".

"A tutti gli adulti che testimoniano le rabbie di un bambino,
perché imparino a guardarle con gli occhi del cuore."


"Il bambino arrabbiato. Favole per capire le rabbie infantili"
(Marcoli Alba, Mondatori 2004)

 
© 2017 Consorzio Lodigiano per i Servizi alla Persona - P .IVA 04985760968
Joomla! è un software libero realizzato sotto licenza GNU/GPL..